Opere > Apparato circolatorio

JAGO – Apparato circolatorio – 2017
Ceramica e video istallazione

Avete mai visto battere un cuore di ceramica?

Io no, e come per tutte le cose che non ho mai visto quando è nelle mie possibilità cerco di realizzarle. In questo caso mi interessava vedere la ceramica muoversi, scoprire l’effetto reale di un materiale come la ceramica se potesse muoversi.

Sono sempre stato innamorato dell’animazione e ho sempre avuto il segreto desiderio di poterla applicare alla scultura in marmo. L’idea iniziale era quella di realizzare 30 fotogrammi di un cuore di marmo che avrebbero riprodotto il battito di un cuore. Avrei scolpito il primo a mano per poi scannerizzarlo e ricavarne così un’animazione in 3D, sfruttando la tecnologia dei robot per scolpire i 29 fotogrammi rimanenti. In realtà i tempi non erano maturi per una cosa del genere e i costi troppo elevati.

Quindi decisi di realizzarli in terracotta, stampando i 29 fotogrammi, ricavando per ogni modello un calco in gesso. All’interno delle matrici sarebbe stata colata l’argilla per ricavarne il positivo da cuocere.

Mi piaceva l’idea di poter realizzare un’opera partendo da un gesto artigianale, passando attraverso le nuove tecnologie per tornare infine al lavoro della mano.

E così è stato.

Sei mesi di lavoro e soltanto alla fine quando i cuori erano pronti avrei potuto fotografarli e vedere la pulsazione di Apparato circolatorio. 

I 30 fotogrammi in loop avrebbero dato vita al battito del cuore nella video istallazione che accompagna l’opera.

  • 4
    Shares

Galleria