Opere > Excalibur

JAGO – EXCALIBUR – 2016
Sasso di fiume, marmo

Lo sapevi che il giocattolo più diffuso al mondo, e quindi quello più utilizzato dai bambini, è il fucile mitragliarore AK-47, progettato dal filantropo Russo Mikhail Kalashinkov nel 1947?

Si tratta di un giocattolo semplice da usare, funziona in ogni condizione e non richiede una particolare manutenzione. Se lo compri in Congo te lo porti a casa allo stesso prezzo di una XBOX.

Dai a tuo figlio la possibilità di giocare all’aria aperta…

Ovviamente sto scherzando, ma quello che succede nella realtà non è di certo meno paradossale. Basta guardare i numeri relativi alla produzione di armi, sia dal punto di vista dell’investimento economico, sia da quello del ricavo in termini di vite.

Ho realizzato Excalibur da un sasso recuperato nel greto di un fiume. Per più di 2 anni la pietra è rimasta nel mio studio, poi ho deciso di ricavarne al suo interno il mitragliarore AK-47 senza calcio, come quello usato dai guerriglieri. Era un periodo in cui ogni volta che in tv passava qualche immagine di guerra era presente quest’arma in primo piano. L’arma più usata dai bambini. Questo dato mi sconvolse. Volevo celebrare l’inutilità di un oggetto che per me ha soltanto un valore estetico.

Un’arma fatta della stessa sostanza della roccia che la contiene, e quindi impossibile da estrarre ed utilizzare.

Se ogni proiettile prodotto costasse 100,00 $, questi signori della guerra ci penserebbero due volte prima di sparare, e invece continuiamo a costruire gli strumenti della nostra stessa distruzione.

Mi piace pensare che il valore di uno strumento sia relativo all’uso che ne facciamo. Aldilà del valore estetico, non riesco ad attribuirne uno positivo ad un oggetto che anche quando utilizzato a scopi difensivi toglie la vita.

 A questa contemporaneità sono rimaste poche cartucce da sparare.

Anche le armi un giorno torneranno alla polvere.

Galleria